MERLUZZATA D'ESTATE 2016

Sabato 6 Agosto 2016

 

 Nei mari del Nord, tra un tuffo e uno spruzzo viveva beato il Pesce Merluzzo. Ma un giorno i Vichinghi dagli elmi a stambecco lo videro, e allora lo fecero secco. Strappato, a milioni dal placido Abisso e all’aria asciugato: Ŕ lo stoccafisso. I Baschi, che stavano un poco pi¨ in basso vedendo i merluzzi restaron di sasso: e i pesci, pescati con furia bestiale ficcati in barile restaron di sale. Nel mondo dilaga la gran novitÓ: che grande sapore! Cos’Ŕ?... Il baccalÓ!”

 

Anche quest’anno il merluzzo Ŕ giunto puntuale in “BarcÚla”. Nel pieno rispetto della tradizione che lo vuole in quel di Pavia nel bel mezzo dell’estate, come ricorda il Presidente, Gigi Rognoni, nel suo benvenuto ai convenuti, il Circolo ne celebra l’avvento con una serata gastronomica ad esso dedicata; i commensali ne possono cosý apprezzare la bontÓ e, da non trascurare, la versatilitÓ di “utilizzo”. 

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_201840.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_202422.jpg

Come tutte le regole che si rispettino, non pu˛ mancare l’eccezione che le conferma; il “fuori programma” Ŕ costituito da un assaggio del “salame del Presidente”, un gentile (il salame, sia chiaro!) che apre le porte alle varie portate di merluzzo.

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_203913.jpg                C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_204116.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_204717.jpg

Dopo una serie di antipasti gustosi, che vanno a interpretare il pesce sotto svariate forme (torta salata, crocchette, al forno e fritto), lo chef Lorenza Draghi personalmente impiatta l’atteso, e poi ampiamente apprezzato, risotto, portata che non pu˛ mancare nei pranzi e nelle cene in BarcÚla.

          C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_211216.jpg         C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_211034.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_213509.jpg

“Pesce veloce del Baltico con purÚ di mais”, ovvero “pulenta e mŠrlŘs”, dialettalmente parlando. Il piatto forte per antonomasia che il Presidente dimostra di gradire, al pari di tutti i presenti che hanno voluto rendere omaggio ad un pesce erroneamente considerato meno nobile di altri. La loro aria soddisfatta rende bene l’idea.

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_213527.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_213535.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_213612.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\Merluzzata BarcÚla\20160806_214307.jpg

Per finire in bellezza, il socio Attilio Rigamonti ha porto il suo saluto ai presenti con la narrazione dell’aneddoto che, pare, abbia dato vita alla leggenda del 2 agosto come la festa degli uomini; narrazione ricca di ironia e simpatia nel suo consueto stile elegante e forbito.