Festa sull’aia 2017

 E le stelle stanno a guardare …

Domenica 28 maggio

 “Ogni dý cun la vita piegÓ,

custrŔt a guardÓ dumÓ in gi¨,

ogni dý cun i pe maşarÓ,

la scusÓla un po’ şmonta dal su.

 

IntunÓ di canson a vuş alta

pŠr quatÓ un cicýn i dulur

ai cavig inciudÓ da la malta;

o, sutvuş, parlutÓ cul Signur…”

 

                                                                                                 (da “Che fin hŠn fat i mundţn?” – F. Lana)

 

 

C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\280.jpg      C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\287.jpg

La “Festa sull’aia” non pu˛ mancare nel calendario delle manifestazioni del Circolo “la BarcÚla”; e quando si ha la buona sorte di avere amici come Alberto Fornaroli, titolare della Cascina “Paradiso vecchio”, localitÓ Sabbioni, che ogni anno la mette a disposizione dei nostri soci, non possiamo che ritenerci fortunati e onorati. Lo stesso Alberto Fornaroli ha voluto personalmente accogliere i convenuti nella magnifica corte; ha quindi proposto una breve visita ai locali dove il riso, di cui Ŕ produttore, viene lavorato, dal suo arrivo dalla campagna fino alla fase finale del confezionamento. La cena si Ŕ svolta sotto il porticato dove i commensali hanno potuto gustare un men¨ di buon livello. Il Vice Presidente Demartini, al termine del buffet degli antipasti, ha sentitamente ringraziato la famiglia che ha ospitato la manifestazione e i presenti per la loro numerosa partecipazione (80 posti a sedere); indi il Presidente Lana ha reso omaggio, da parte del Circolo tutto, alla mamma e alla moglie di Fornaroli con due bouquet di fiori.

 

C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\279.jpg                  C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\289.jpg

 

A conclusione della serata il duo Emilio e Dario, ha rallegrato l’ambiente con un gradito repertorio di canzoni; e cosý, in un crescendo inarrestabile, i timidi passi di danza iniziali si sono trasformati in un turbinio di gambe e braccia che, al ritmo di macarena, boogie-boogie e latino-americani, si agitavano in una atmosfera sempre pi¨ allegra e coinvolgente. Ma come sempre succede, le cose belle sembrano durare troppo poco; all’orario stabilito si Ŕ chiuso il sipario e le danze sono state interrotte. A parziale attenuazione della delusione di “ballerini e ballerine”, il Circolo ha congedato ogni partecipante con una confezione del riso Carnaroli prodotto nella cascina stessa. La notte fonda, serena e limpida, ha permesso di osservare un cielo dove tutte le stelle … stavano a guardare!

 

           C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\291.jpg           C:\Users\Fabrizio\Desktop\Foto festa sull'aia 2017\297.jpg