Merluzzata  d’estate 2017

sabato 5 agosto

 

La tradizione la tradizione e, come tale, va rispettata, checch ne dicano coloro che la pensano diversamente! E noi della Barcla siamo tra coloro che la vogliono rispettare fino in fondo. Ed ecco che, sul far del tramonto del primo sabato di agosto, ci si ritrova attorno a una tavolata a rendere omaggio ad un protagonista apprezzato della buona cucina: il merluzzo.

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/a/a3/Atlantic_cod.jpg/220px-Atlantic_cod.jpg

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/e/e6/Baccal%C3%A0_delle_Isole_Faroe.JPG/220px-Baccal%C3%A0_delle_Isole_Faroe.JPG      https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/7f/Stockfisch.wmt.jpg/220px-Stockfisch.wmt.jpg

Che lo si chiami stoccafisso, oppure baccal, oppure soltanto merluzzo, a lui importa poco, ci tiene gradita compagnia dagli antipasti al dolce (escluso) per rallegrare ci che di noi non riesce a rallegrare fino in fondo il buon vino. Lo chef Lorenza non delude mai le aspettative e propina ai commensali una serie di manicaretti da leccarsi i baffi (chi li ha).

Tra una portata e l’altra c’ spazio per alcuni momenti di intrattenimento; Fabrizio Lana e Giovanni Demartini improvvisano un simpatico siparietto a due voci durante il quale si vanno a rivivere le vicende che ci hanno fatto conoscere il pregiato Gadus Morhua, dalla sua scoperta fino, attraverso tanti secoli, ai giorni nostri, senza perdere nulla della sua importanza sia dal punto di vista nutrizionale, sia sotto altri aspetti, i pi svariati, in quanto si presta ad essere utilizzato in campo della cosmesi, oppure della medicina, nonch nell’industria delle borsette e cos via!

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\122.jpg

 

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\123.jpg

C’ chi dice che il merluzzo non un cibo che piace a tutti, in particolar modo ai bambini; ebbene, si scopre che anche i pi piccoli lo apprezzino e ne gustino il sapore fino a chiedere un bis di crocchette! Se poi prendono esempio dagli adulti che si impegnano oltre misura nella disfida con un piatto di polenta, merluzzo e cipolle, beh!, che dire? Buon appetito!!

 

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\129.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\130.jpg

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\124.jpg

 

Vita da marlǘs

“Mors tua, vita mea” dişivan i rumn;
mors tua e la m pnsa piena
dişi m cun la furslina in mn
prima d mt’m a taula pr la sena.

Che vita! Nud libr int l mar …
e p int una bla pgnta buinta
a cş e gn paşul pr’i ccir.
Pr p rest serv cun la pulenta!

L’ la fi ch ’ f un gandla
ch l g’ha l dift d vs trop bon!
In cumpagna d’una bla sigla
l fa cuntent tnti gardin.

Ma ’ds vri no f da spatǘs
e se cui sigl m strgi l naş
dişi d’ists “longa vita al marlǘs” …
e longa vita a chi l’ ch’gh piaş!
 

Per concludere degnamente la serata, non possono mancare quei frammenti che hanno reso famosa “la Barcla”: la poesia e la musica.
Fabrizio Lana ha recitato una sua riflessione sul merluzzo e, per finire, ha intrattenuto i presenti con alcune canzoni, moderne e non, avvalendosi del supporto tecnico-musicale del socio Maurizio Castoldi.

C:\Users\Lena\Desktop\foto merluzzata\134.jpg